Itinerari consigliati

Per evitare di incidere negativamente sul delicato equilibrio delle zone A, suggeriamo due percorsi che, rispettando questa premessa, consentono interessanti osservazioni.
Primo percorso
Provenendo da Catania, imboccare l'ingresso principale della Riserva pochi metri prima del Ponte Primosole, lungo la S.S. l14 in direzione sud; proseguire per circa 500 m. e parcheggiare l'autoveicolo. La visita comincia con lo scalare l'argine sinistro della nuova foce del Simeto e seguendo il sentiero che lo sormonta fino a lambire la spiaggia. Qui, scegliendo un luogo riparato per non disturbare gli animali presenti, é possibile fermarsi per osservare. Occorre assolutamente evitare il calpestio della zona sabbiosa.
Secondo percorso
Tornare sui propri passi e riprendere l'autoveicolo per immettersi nuovamente sulla Ss.114, superare il Ponte Primosole e imboccare la rotabile che si inoltra all'interno della zona B fino al posto di guardia della Forestale. Qui si può parcheggiare l'autoveicolo per proseguire a piedi verso il bosco. Dopo aver visitato la pineta, seguire la costa in direzione sud, mantenendosi sempre nella zona B, per avvicinarsi al lago Gomalunga. Dopo aver compiuto osservazioni sulla fauna e sulla flora, tornare sui propri passi e immettersi nuovamente sulla S.S. 114 in direzione di Catania o Siracusa.

Notizie utili

Cosa portare con sé
Per una visita intelligente e veramente fruttuosa é consigliabile portare con sé binocolo, macchina fotografica e/o telecamera, block notes e matita per appunti, una guida agli uccelli d'ltalia, un manuale per il riconoscimento della flora mediterranea, scarponi e calze di ricambio, lozione anti-zanzare e abbigliamento con colori che si confondano con l'ambiente naturale.
Come comportarsi
Il visitatore, tenendo presente la delicatezza dell’ambiente naturale che sta attraversando, per rispettare la tranquillità a cui hanno diritto tutte le creature della riserva, deve assolutamente evitare di: gridare, portare radioline, calpestare le aree ricoperte di vegetazione (percorrendo esclusivamente i sentieri battuti), vestirsi con colori vivaci, asportare qualsiasi cosa, portare con sé animali domestici, abbandonare rifiuti.
Quando non andare
Il visitatore che ama l’ambiente naturale e rispetta la vita delle sue creature eviterà di introdursi nella riserva durante il periodo della riproduzione di numerose specie che vi nidificano, cioè dalla fine di febbraio a giugno.
Come organizzare le visite
Per i gruppi e le scolaresche é consigliabile rivolgersi in primo luogo all'Ente gestore, la Provincia Regionale di Catania (tel. 095/382112-382144, 7° Dipartimento - Ecologia e Assetto del territorio), oppure chiedere indicazioni per la visita a:
Distaccamento forestale di Catania - tel. 095/431260
Fondo siciliano per la natura - tel. 095/382421 – 0336/726808
Legambiente – tel. 095/444830
Lipu – tel. 095/534935
Wwf – tel. 095/382380 – 383314